Archivi del mese: Maggio 2019

Incontro del 27 maggio 2019

Fase iniziale dell’incontro di Stimolazione Cognitiva: costruzione comunitaria del pannello temporale con i partecipanti, insieme alla psicologa Valentina.

Oggi, lunedì 27 maggio 2019, è stata una giornata uggiosa, dalle nubi pesanti e cariche di acqua, ma niente di tutto questo è riuscito a fermare i nostri volonterosi e attivi partecipanti, che, come ogni lunedì, si sono riuniti con le due conduttrici del gruppo Attivamente Anziani, Valentina e Luciana, per prendere parte ad attività in grado di stimolare mente e corpo. L’incontro è iniziato dalla costruzione di un pannello temporale, con la data del giorno, per favorire l’orientamento temporale dei nostri arzilli anziani e il recupero di fatti ben consolidati dalla memoria a lungo termine.

La nostra Carmela intenta a congiungere tutti i numeri che le sono stati assegnati, per far emergere un simpatico pinguino dal foglio.

Successivamente, è stato proposto un compito in grado di stimolare la capacità di pianificazione spaziale con un’attività di tipo visuo-motoria: con un pennarello ogni partecipante ha unito dei numeri, in ordine crescente, per far emergere una figura da rilevare e denominare correttamente. Questa attività richiede le seguenti capacità:

  • Riconoscimento dei numeri;
  • Conoscenza e riproduzione di sequenze numeriche;
  • Flessibilità Cognitiva.

Inoltre vi è un accesso alla memoria semantica nel riconoscimento delle figure emerse.

La nostra Rosanna ha scelto il colore rosso per far emergere quello che sarà un grazioso elefante.

L’attività di stimolazione cognitiva ha previsto anche uno scambio comunicativo tra i partecipanti, al fine di favorire l’esercizio della produzione e comprensione linguistica e la coesione sociale nel gruppo. Il tema centrale è stato “L’Italia e le sue Città”. A turno, ogni membro presente doveva nominare una città italiana e descriverla, elencando il piatto tipico, il monumento storico più famoso e il personaggio più noto del suddetto luogo. Questo esercizio ha permesso la stimolazione della fluenza verbale su chiave semantica.

Il nostro Gigi mostra il foglio appena compilato in maniera comunitaria.

La Musicoterapia, invece, ha permesso ai nostri anziani di approcciarsi alla musica con una grande varietà di strumenti, che sono stati accuratamente presentati nel loro nome e nel loro suono.

In questa sessione è stato svolto un esercizio con lo scopo di stimolare la memoria a breve termine nell’associazione di un comando vocale ad un colore, di inibire una risposta inappropriata nel tentativo di attenersi strettamente all’istruzione ricevuta e di giocare con la propria voce, modulandola in base alla richiesta del momento.

La musicoterapeuta ha fornito la prima istruzione: il cartoncino verde corrisponde alla vocale A. I partecipanti vedono il cartoncino, la mano alzata e devono aumentare il tono di voce nel pronunciare questa lettera.

Per concludere, è stato realizzato un vero e proprio dialogo musicale tra musicoterapeuta e singolo partecipante, fatto di botta e risposta a suon di strumento musicale usato, per lasciare all’anziano libero sfogo emozionale con una comunicazione non verbale.

Luciana la musicoterapeuta e Gigi mentre “parlano” usando i propri strumenti musicali.

Ringraziandovi per la partecipazione e l’affetto dimostrati, vi salutiamo con un arrivederci al prossimo incontro!

Valentina e Luciana